Abbiamo scoperto il co-sleeping… finalmente dormiamo più sereni.

Mi chiamo Edoardo e, insieme a mia moglie Marina, abbiamo appena fatto una scoperta meravigliosa che ci ha cambiato la vita!
Ho scelto di scrivere la nostra esperienza perché credo sia utile, come lo è stato per noi, trovare testimonianze in rete da condividere con le altre coppie di genitori.
Letteralmente sfiniti da un periodo di mancanza di sonno (e non insonnia!!!) di quasi 6 mesi per l’arrivo della nostra meravigliosa bambina, abbiamo iniziato a usare internet come strumento di confronto e incontro con gli altri genitori per scoprire le loro abitudini e capire i pro e i contro del co-sleeping.
Faccio una premessa: siamo arrivati al momento del parto che eravamo preparatissimi e con le idee chiarissime sul “cosa succede quando tuo figlio”… ma nessuno ci aveva detto e specificato che saremmo cambiati anche un po’ noi e le nostre abitudini.
Tema addormentamento: sono sempre stato molto contrariato all’idea che mia figlia dormisse in camera con noi, soprattutto molto vicino a mia moglie perché la sentivo come segno di debolezza che non volevo trasferire a mia figlia.
Abbiamo fatto in modo che il suo sonno fosse super vigilato e sicuro ovviamente, senza pensare che ci sarebbe comunque rimasto il grillo intesta del “sentiremo se ha bisogno?”.
In più capita che tua figlia confonda la notte per il giorno e viceversa, oltre al fatto che ovviamente ha necessità di un allattamento frequente con tutte le preparazioni prima e dopo da fare.
Tirando le somme: sonno a singhiozzo di al massimo un’ora consecutiva, quando ci andava bene.
Nell’informarci sui pro e i contro del co-sleeping ho capito invece che la fragilità che temevo non era fondata, anzi: da punto di vista psicologico, i neonati hanno il bisogno di stare vicino alla propria mamma per sentirsi protetti.
Da quando abbiamo comprato il lettino che si attacca al nostro letto matrimoniale, la nostra serenità notturna è cambiata. (Guarda i nostri lettini co-sleeping)
La piccola Clelia dorme più profondamente e con lei anche noi!
E vi garantisco anche la comodità per noi due di gestirla quando, giustamente, arriva il momento della pappa senza dover cambiare stanza.
Spero che la nostra esperienza vi sia utile se vi trovate nella nostra stessa situazione o comunque spero possa essere da consiglio e confronto con la vostra esperienza.
Edoardo

)
La piccola Clelia dorme più profondamente e con lei anche noi!
E vi garantisco anche la comodità per noi due di gestirla quando, giustamente, arriva il momento della pappa senza dover cambiare stanza.
Spero che la nostra esperienza vi sia utile se vi trovate nella nostra stessa situazione o comunque spero possa essere da consiglio e confronto con la vostra esperienza.
Edoardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *